Come è cambiata la viabilità in queste giornate iridate

Gianluca Ruggiero, comandante della Polizia locale da quattro anni, ci ha dato la propria disponibilità a rispondere ad alcune domande riguardanti il traffico e la sicurezza in Val di Fassa nel periodo dei Mondiali Junior di Sci Alpino

Data news:26.02.2019

Gianluca Ruggiero, comandante della Polizia locale da quattro anni, ci ha dato la propria disponibilità a rispondere ad alcune domande riguardanti il traffico e la sicurezza in Val di Fassa nel periodo dei Mondiali Junior di Sci Alpino.

A suo parere in questo periodo è aumentata la quantità di vetture circolanti rispetto alla normalità? «In realtà il traffico non è propriamente cresciuto, piuttosto è cambiato. Il problema ora non è il numero dei veicoli che si muovono in valle, ma le varie deviazioni localizzate nei pressi delle piste, che modificano di conseguenza la viabilità. Strade che solitamente sono di passaggio, risultano invece essere molto trafficate, necessitando così di maggior controllo».
Si sono verificati dunque molti incidenti? «Il numero dei sinistri stradali non è aumentato con l’inizio dell’evento; al contrario, la viabilità rallentata ha diminuito il rischio di incidenti e incrementato la prudenza dei conducenti».
Da dove proviene la maggior parte dei veicoli circolanti in zona? «Benché vi sia la partecipazione di ben 55 nazioni, sono ancora gli italiani che detengono il record di presenze sulle nostre strade».
Secondo lei, ci sono parcheggi a sufficienza? Avete rilevato forme di sosta “selvaggia”? «Non abbiamo raccolto particolari lamentele, tuttavia i parcheggi sono disponibili in quantità limitata. Sebbene località come Aloch e San Pellegrino non dispongano di sufficienti posti macchina, la valle, grazie ad un’attenta organizzazione, si è comunque rivelata all’altezza di gestire un evento di così grande importanza. Purtroppo inizialmente siamo stati costretti a ricorrere alla rimozione diretta di alcuni veicoli, tuttavia nei giorni successivi non c'è stato più bisogno di adottare questo sistema».
Qual è l’ora di punta del traffico? «Solitamente, due ore prima dell’inizio di ogni gara, le strade si fanno più affollate e per questo motivo entrano in gioco pattuglie di controllo per evitare possibili blocchi stradali. Dopo di che, ritorna il solito traffico ordinario, a cui le nostre strade sono normalmente predisposte».
Quanto vengono utilizzati i servizi di trasporto pubblico? «Mezzi di trasporto alternativi come lo ski bus sono diventati ormai una risorsa turistica fondamentale per lo spostamento in valle. Questo anche grazie ad un costante miglioramento del servizio e all’incoraggiamento da parte degli albergatori nell’invitare i loro ospiti a scegliere questa opzione, garantendo in questo modo la salvaguardia dell’ambiente».
In occasione dei Mondiali è stata incrementata la presenza di polizia e carabinieri? «Sì, è stato necessario aumentare il personale in modo da tutelare e garantire la sicurezza ordinaria non solo dei residenti, ma anche degli ospiti. Un ulteriore problema è costituito dalla presenza di nazioni che potrebbero essere esposte ad aggressioni. Per questo motivo è fondamentale la collaborazione tra polizia locale e di Stato, carabinieri e guardia di finanza, disponibili notte e giorno».
Come vi siete preparati in previsione dell’evento? «La preparazione ha richiesto circa quattro mesi di lavoro, durante i quali abbiamo innanzitutto presentato i piani di sicurezza alla Questura e in seguito stabilito i vari turni e le postazioni delle pattuglie. Questi eventi vengono a volte sottovalutati dai residenti, che purtroppo non si accorgono della grande risposta mediatica e della notorietà che essi portano alle nostre montagne. La valle si è finora dimostrata all’altezza di ospitare eventi di grande calibro e chissà, in un futuro non troppo lontano, potrà accogliere anche una Coppa del Mondo».

torna alla lista

  
 
News
 
Sponsors & Partners
Official Partner
Under the auspices
Official Sponsors
Official Suppliers

Programma gare

18-27 FEBBRAIO 2019

Date ed orari delle gare di
TRENTINO-VALDIFASSA 2019

in attesa di conferma da parte della Federazione (F.I.S.)

Programma
 

Side Events

Programma
 

Comunicati stampa

Press
 
 

C.O. CAMPIONATI MONDIALI JUNIOR DI SCI ALPINO TRENTINO-VALDIFASSA 2019

Sede operativa: Piaza de Comun, 4 - 38036, Sèn Jan di Fassa
Sede Legale: Strèda Roma, 36 - 38032, Canazei | P. iva 02455430229
TN, ITALIA/ITALY

Il Comitato Organizzatore dei Campionati Mondiali Junior Sci Alpino Val di Fassa 2019, beneficia di contributi pubblici come previsto nel Protocollo della Provincia Autonoma di Trento con Delibera n.1987 del 24/11/2017.
© 2017 Campionati del Mondo FIS Junior di Sci Alpino Trentino-Val di Fassa 2019 | P.Iva: 02455430229

Se non diversamente specificato attraverso citazioni d'altra fonte, i materiali informativi presenti in questo sito sono protetti dai diritti d'autore. Tutti i diritti sui contenuti del sito sono riservati ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, con qualsiasi mezzo analogico o digitale del materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, testi, immagini, elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.

Impressum | Powered by